I ragazzi della Bovisa

dal 2019
IC Ermanno Olmi, IC Sorelle Agazzi, Università degli Studi di Milano Bicocca, con il contributo di: MiC, Miur, Siae

I ragazzi della Bovisa è un progetto che sviluppa laboratori di cinema nelle Scuole (Primaria e Secondaria di Primo Grado) di alcuni quartieri della periferia Nord di Milano.
I laboratori, coordinati da Fabio Martine e tenuti da professionisti del campo cinematografico milanese, hanno come obiettivo la produzione di cortometraggi realizzati interamente dai ragazzi che sono progressivamente formati su tutti gli aspetti della produzione cinematografica: la scrittura, lo storyboard e la sceneggiatura, l’inquadratura e la regia, la registrazione in presa diretta, l’utilizzo delle macchine da presa e di tutta la strumentazione necessaria alla realizzazione di un prodotto audiovisivo.
L’approccio didattico è innovativo ed è stato elaborato in anni di sperimentazione sul campo con il monitoraggio dell’Università degli Studi di Milano Bicocca: questo ci ha permesso di sviluppare un metodo formativo per i docenti coinvolti nel progetto attraverso il quale renderli consapevoli delle positive ricadute didattiche del cinema a scuola.
È in programma la redazione e la promozione di un manuale di cinema rivolto alle scuole.
Alla fine del percorso laboratoriale ogni classe che partecipa al progetto realizza un cortometraggio frutto del lavoro di ogni studente dall’idea, al girato, al montaggio finale.
I cortometraggi realizzati in ogni ciclo annuale di laboratori confluiscono nel festival di cinema realizzato dai ragazzi nominato Balòss e dedicato ad Ermanno Olmi.

PARTNER
Fondazione Cariplo, Mibact, Miur, Siae, Comune di Milano, Regione Lombardia, Assorestauro, Chili, Rai, Università degli Studi di Milano Bicocca, Fondazione Eos; Cineteca di Milano, Habanero, Lo scrittoio, Movieday, San Paolo Audiovisivi, Ita (italian trade agency), Fondazione Don Gino Rigoldi, Noura produzioni.

Riproduci video

iRestoration Week

Diretta in live streaming internazionale in occasione della settimana del Restauro dei Beni Culturali. Gli eventi prodotti, della durata all’incirca di un’ora ciascuno, sono stati trasmessi da 4 diverse locations interessate da operazioni di restauro: Napoli (Chiesa di Santa Maria Donnaregina Vecchia), Pompei (sito archeologico), Bari (Fiera del Levante) e Matera (Casa Cava). Ogni evento ha ospitato interviste a relatori internazionali accompagnati da un traduttore e clip documentarie realizzate ad hoc a commento dei temi trattati e del lavoro di restauro nei luoghi storici delle location scelte.

Assorestauro, Ministero per gli affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ita (Italian Trade Agency)

Ita 2021, Streaming, Docu-Serie, dur. 360′

Fabio Martina

Circonvalla Film

In collaborazione con

Punto Mov, Officina Digitale Reactio

Cosp UniMi

Progetto attivo dal 2020

Digital Strategy e Content Management per la pagina Instagram dell’ufficio Orientamento del COSP – Centro per l’Orientamento allo Studio e alle Professioni dell’Università Statale di Milano.

Il COSP, in collegamento con i docenti, le altre strutture dell’Università e del territorio gestisce attività per accompagnare gli studenti nelle tappe fondamentali dei passaggi dalla scuola superiore all’università e dall’università al mondo del lavoro.
Il COSP supporta inoltre gli studenti con il servizio counseling, coordinando tirocini formativi e di orientamento, supportando gli studenti con difficoltà.

Cecilia di Gaddo

Irene Romagnoli

senza titolo-5

Il cinema è vita

Il cinema è vita è un progetto che si rivolge a giovani tra i 18 e i 25 anni. Il progetto ha visto la realizzazione di workshop cinematografici non convenzionali, liberi e gratuiti, condotti dal regista Fabio Martina. I workshop sono stati propedeutici alla preparazione e alla scelta del cast artistico e tecnico del film di fiction L’assoluto Presente, realizzato a Milano, che tratta di tematiche legate all’universo giovanile.

Dal 2014

Con il contributo di Fondazione Cariplo

L'estate di Gino

Il docu-film racconta la storia di Don Gino Rigoldi, cappellano del carcere minorile Beccaria di Milano, che durante l’estate porta con sé in vacanza in Sardegna giovani detenuti ed ex-detenuti, di cui si prende cura nella sua attività quotidiana. Tra una passeggiata e una nuotata nei luoghi dell’isola mediterranea, si crea l’occasione per tutti per confrontarsi sulla possibilità di ricominciare a vivere con i necessari valori umani fondativi della comunità.

2019 Festival du Film Italien de Villerupt: Panorama
2021 Baloss film festival

Ita 2018, docu-film. dur. 78′

Fabio Martina

Circonvalla Film, Noura, Habanero Film, Moovie, Nitrato

Fondazione Don Gino Rigoldi

Movieday e Multimedia San Paolo

Che cos'è l'amore

Che cos’è l’amore racconta la tenera e poetica storia d’amore tra Vanna Botta, una pittrice di 95 anni con Danilo Reschigna, un attore teatrale di 59 anni affetto da tetraparesi spastica, sullo sfondo Milano, metropoli normalmente frenetica che rallenta il ritmo come per starli ad osservare.

2016 Noida Film festival, Menzione speciale della giuria
2017  Festival du Film Italien de Villerupt: selezione ufficiale
2017 Nastri d’argento: selezione ufficiale

Ita 2015, docu-fiction, durata: 64′

Fabio Martina

Circonvalla Film e Feedback audiovideo

Movieday

L'assoluto presente

Il film, ambientato e girato a Milano ai giorni nostri, è la storia di tre ragazzi sui vent’anni, Cosimo, Riccardino e Giovanni. A bordo di un Suv percorrono le strade deserte del centro città. All’improvviso fermano l’autovettura in prossimità di un parco, scendono e aggrediscono un passante, apparentemente sconosciuto, in cui si sono casualmente imbattuti. Quali sono le reali motivazioni di questo gesto apparentemente insensato?

2017 Il piccolo Grande Cinema: Rivelazioni
2018 NICE New Italian Cinema Events Festival – USA: selezione ufficiale
2018 Sudestival: selezione ufficiale
2018 International Tour Film Festival: selezione ufficiale
2018 Festival Italo-Azerbaigiano Premio Zoroastro: miglior film italiano

Ita 2017, fiction, drammatico/thriller, dur. 82′.

Fabio Martina

Circonvalla Film

Fondazione Cariplo

Lo scrittoio, Whiterose Pictures, Chili

Fuoricondotta

Milano, giorni nostri.

Il docufilm racconta la storia di alcuni studenti di una scuola del quartiere Bovisa a Milano.

I ragazzi, durante una normale mattina di lezione, si ribellano alle regole ferree imposte dal nuovo Preside per riportare, a suo modo di vedere, l’ordine perduto nell’Istituto Scolastico. Il suo predecessore è accusato di essere stato troppo permissivo e tollerante verso gli studenti e dunque sollevato dalla sua posizione.

Il Nuovo Preside proibisce le arti, l’intervallo e l’uso del cortile, trasformando la scuola in un luogo estremamente disciplinato, ma insensibile alle problematiche e alle esigenze dei propri studenti.

ita 2022, fiction, drammatico, dur. 64′

Fabio Martina

Circonvalla Film, Noura

con il contributo di MiC-MiUR, Fondazione EOS, Fondazione Cariplo

Circonvalla film con il supporto di Start. Multimedia San Paolo

Carlo Porta, poeta

Germano Lanzoni e Mauro Novelli

Il documentario si sofferma sulla vita, la personalità, l’opera di Carlo Porta e sull’uso del dialetto come lingua poetica. Per raccontare l’uomo, la sua epoca e la sua opera sono stati rintracciati i luoghi milanesi in cui Carlo Porta ha vissuto, ha lavorato, i teatri in cui la sua poesia e la sua drammaturgia è stata anche rappresentata. Quei luoghi diventano anche il set in cui ci si sofferma con gli studiosi della sua opera per approfondire aspetti dell’epoca, della vita e del suo lavoro. Sono stati utilizzati materiali d’archivio che riguardano la Milano in cui viveva all’inizio ‘800, come pure materiali di repertorio che illustrino il debito di poeti moderni, attori e intellettuali nei confronti di Porta. Raccontiamo la Milano di oggi seguendo le tracce e le strade calcate da Porta, i quartieri e i vicoli che lui percorreva, impossessandoci del suo sguardo, mentre ascoltiamo i versi delle sue poesie, accompagnati dalla figura ironica e poetica interpretata da Germano Lanzoni che, come il Porta, è un moderno poeta meneghino.

Ita 2022, docufilm. Dur. 40 minuti

Fabio Martina, Cinzia Masòtina (Lo Scrittoio)

Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Bicentenario della morte di Carlo Porta

Comitato Nazionale per le celebrazioni del bicentenario della morte di Carlo Porta, MiC, Comune di Milano

Lombardia Film Commission

IMG_3156 copy TGQ RID-BN (1)

I ragazzi della bovisa

Descrizione del progetto

I ragazzi della Bovisa è un progetto che sviluppa laboratori di cinema nelle Scuole (Primaria e Secondaria di Primo Grado) di alcuni quartieri della periferia Nord di Milano.

I laboratori, coordinati da Fabio Martina e tenuti da professionisti del campo cinematografico milanese, hanno come obiettivo la produzione di cortometraggi realizzati interamente dagli studenti. I laboratori formano i ragazzi su tutti gli aspetti della produzione cinematografica: la scrittura, lo storyboard e la sceneggiatura, l’inquadratura e la regia, la registrazione in presa diretta, l’utilizzo delle macchine da presa e di tutta la strumentazione necessaria alla realizzazione di un prodotto audiovisivo.

Questo approccio didattico innovativo è stato elaborato in anni di sperimentazione sul campo e si avvale del monitoraggio dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Questa collaborazione ci ha permesso di sviluppare un metodo formativo per i docenti coinvolti nel progetto che li  rende consapevoli delle positive ricadute didattiche dell’insegnamento del cinema a scuola. 

Alla fine del percorso laboratoriale ogni classe che partecipa al progetto realizza un cortometraggio, frutto del lavoro di ogni studente: dall’idea, al girato, al montaggio finale.

I cortometraggi confluiscono nel Balóss Film Festival dedicato a Ermanno Olmi.

dal 2019

IC Ermanno Olmi, IC Sorelle Agazzi, IC Puecher, IC Giusti, Università degli Studi di Milano-Bicocca

MiC, Miur, Siae, Comune di Milano, Regione Lombardia,, Fondazione Eos, Fondazione Cariplo, Noura produzioni.

Università degli Studi di Milano Bicocca, Cineteca di Milano, Teatro del Buratto, Habanero, Chili, Movieday, San Paolo Audiovisivi, Cg Education.

A due calci dal paradiso

MILANO – Quarto Oggiaro, periferia di Milano. Due amici, stessa passione per il calcio, e un unico grande sogno: diventare campioni in una squadra di serie A. Un giorno, inattesa, la notizia che cambierà le loro vite: uno di loro viene chiamato per un provino nella Primavera dell’Inter. E’ l’occasione per una svolta della propria vita in grande stile e di fronte a quella anche il migliore amico può essere disposto a tradire. Una storia di illusioni e scottanti disincanti, di perdita, crescita e ritrovamento. Sullo sfondo, la periferia di Milano, ritratta fuori da ogni cliché, sospesa tra desiderio di riscatto e grande bisogno di cambiare.

2006 Festival Sport Movies & Tv: Premio opera prima

Ita 2006, fiction, drammatico, dur. 59′

Fabio Martina

Circonvalla Film

Circonvalla Film e Mtv